Buone abitudini per riqualificare casa

Piccole buone abitudini per aiutare l’ambiente e riqualificare la vostra abitazione

Riscaldamento, raffrescamento, uso degli elettrodomestici e dell’illuminazione influiscono sui consumi energetici e di conseguenza anche sulle emissioni di CO2, una della cause principali del cambio di temperatura e del clima della Terra. L’edilizia residenziale e del terziario vale addirittura il 36% delle emissioni di CO2 nell'Unione Europea, quindi ogni decisione che prendiamo riguardo le nostre case ha un impatto davvero importante su questo problema.
Circa il 70% degli immobili in Italia sono in delle condizioni tali da richiedere un intervento sia sulle parti esterne come mura, tetti e infissi sia sulle parti interne come gli impianti. La ristrutturazione di questi edifici utilizzando delle soluzioni impiantistiche più efficienti e integrando soprattutto le fonti rinnovabili, porterebbe risultati importanti in termini di diminuzione dell’inquinamento ambientale.

Cosa fare per aiutare l’ambiente?

Più dell’80% dell’energia consumata ogni anno nelle nostre abitazioni proviene dal riscaldamento, dal raffrescamento e dalla produzione di acqua calda sanitaria. Installare quindi sistemi efficienti dal punto di vista impiantistico vuol dire ottenere un grande risparmio sia a livello energetico che di costi in bolletta, oltre a una netta diminuzione dell’inquinamento ambientale.
Sostituire una vecchia caldaia con una di nuova generazione, a condensazione, permette di migliorare l'efficienza energetica dell'edificio, inoltre è possibile abbattere ulteriormente l’emissione di CO2 utilizzando impianti a fonti rinnovabili come il solare termico e pompe di calore, o sistemi ibridi che prevedono il funzionamento in combinazione.
Si tratta di interventi di riqualificazione energetica che possono usufruire del Conto termico e della detrazione fiscale fino al 65%, quindi oltre ad un risparmio in bolletta permettono anche di rientrare parzialmente della spesa.

Le buone pratiche da adottare per evitare gli sprechi

Cambiare le nostre abitudini individuali è uno degli ulteriori passi per cercare di migliorare la situazione che si prospetta in futuro per il Pianeta. Piccole pratiche che tutti possiamo adottare per cercare di rendere migliore il mondo in cui viviamo e in cui vivranno i nostri figli:

  • Effettuare la manutenzione regolare degli impianti per avere regolazioni ottimali e minor inquinamento.
  • Regolare la temperatura degli ambienti sufficiente per garantire il comfort, ogni grado in meno equivale a un risparmio del 5-10% sui consumi.
  • Utilizzare funzione deumidificazione del condizionatore per abbassare la temperatura percepita risparmiando energia.
  • Installare valvole termostatiche sui termosifoni (già obbligatorie nei condomini) per non superare una certa temperatura riducendo i consumi del 20%.