Decreto Rilancio e Ecobonus 110%: le novità per migliorare l’efficienza energetica con ATAG Italia

Decreto Rilancio e Ecobonus 110%: le novità per migliorare l’efficienza energetica con ATAG Italia

Il Decreto Rilancio pubblicato in Gazzetta Ufficiale dal Governo ha portato una importante novità per quanto riguarda le detrazioni fiscali in caso di miglioramenti dell’efficienza energetica degli immobili. Per sostenere il settore edile a seguito dell’emergenza CoVid19, infatti, è stato introdotto l’Ecobonus 2020 al 110% (che durerà fino a dicembre 2021) che va ad affiancarsi a quelli confermati del 50% e del 65%.
Una agevolazione che permetterà un rientro economico in caso di riqualificazione energetica degli edifici con una particolare attenzione all’ambiente, che da sempre sono due capisaldi della filosofia aziendale di ATAG Italia.

La novità: Ecobonus al 110% per la riqualificazione energetica

Per gli interventi di efficientamento energetico che normalmente rientrerebbero nell’Ecobonus già esistente, ora sarà possibile sfruttare questa maggiore detrazione fino al 110% della spesa sostenuta.
L’aspetto innovativo del Decreto però riguarda la possibilità di convertire le detrazioni fiscali in:
    • Sconto in fattura anticipato dal fornitore che ha effettuato gli interventi e da quest'ultimo recuperato sotto forma di credito d'imposta,
    • Credito d'imposta, con facoltà di successiva cessione ad altri soggetti, inclusi istituti di credito e altri intermediari finanziari.

Il Superbonus 110% è possibile richiederlo per i seguenti interventi:
    • Impianti centralizzati per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda;
    • Impianti a pompa di calore;
    • Impianti ibridi o geotermici abbinati ad impianti fotovoltaici;
    • Miglioramento di almeno 2 classi energetiche da dimostrare attraverso l’APE;
    • Installazione impianti fotovoltaici e sistemi di accumulo;
    • Isolamento termico superfici opache verticali e orizzontali;
    • Materiali isolanti in rispetto ai criteri minimi ambientali.


Le conferme: Ecobonus al 50% e 65% per gli edifici, fino al 75% per i condomini

Per chi non rientra nei casi sopra indicati rimane comunque attiva la possibilità di applicare l’Ecobonus 2020 al 65% e al 50%, così come il 75% per i lavori effettuati in un condominio.
Confermato anche il bonus caldaia con alcune piccole modifiche:
    • Detrazione 65%: se si installa una caldaia a condensazione di classe A con contestuale installazione di sistemi di termoregolazione evoluti;
    • Detrazione 50%: se si installa una caldaia a condensazione di classe A;
    • Detrazione 0%: se si installa una caldaia di classe B.